ll poker ed il gioco della vita courtesy of EfficaceMente

Check this post ll poker ed il gioco della vita from Blog EfficaceMente:

Quando una partita a carte tra amici ti fa riflettere sul gioco della vita.


“Un giocatore di poker impara che a volte sia la scienza sia il buon senso hanno torto; impara che un calabrone può volare; impara che non dovrebbe mai fidarsi degli esperti; impara che ci sono più cose nel paradiso e nella terra di quante siano mai state sognate dall’uomo.”

David Mamet.

In questo periodo di feste ho spesso giocato a poker con i miei amici e nel corso di queste partite notturne ho avuto l’occasione di riflettere su un altro gioco: il gioco della vita.

E’ sorprendente quante siano le analogie tra questo gioco e le sfide che dobbiamo affrontare ogni giorno. Voglio approfittare di questo articolo per condividerne alcune con te… se te ne sfugge il senso, spero sarai clemente: spumante e panettone possono annebbiare la mente!😉

  • Devi sempre giocare con le carte che la sorte ti ha regalato. Capita spesso che prima di inseguire i nostri sogni attendiamo che tutte le condizioni siano perfette. Anche nel poker, continuando ad aspettare una coppia di assi ci lasciamo sfuggire magnifiche giocate e lentamente, turno dopo turno, vediamo svanire il nostro gruzzolo. Continuare a procrastinare equivale ad una lenta sconfitta: gioca la tua partita, giocala con le carte che hai in mano e fai del tuo meglio senza rimandare.
  • Rischia, ma fallo in modo intelligente. Non ho mai ammirato chi gioca sempre sulla difensiva ed ancor meno chi rischia tutto senza una logica, se non quella dell’impazienza; eppure, ci sono occasioni in cui devi essere disposto ad accollarti dei rischi calcolati. Il coraggio non è di per sé sinonimo di vittoria, ma il “coraggio razionale” sconfigge sempre la casualità nel lungo periodo.
  • La pazienza paga. Tra un centometrista ed un maratoneta ho sempre simpatizzato per questo ultimo. Quando crediamo nelle nostre carte (le nostre potenzialità) dovremmo perseguire con metodo e costanza i nostri obiettivi, senza che fallimenti momentanei ci ingannino. Allo stesso tempo, dovremmo evitare mosse azzardate e continuare a giocare la nostra partita senza cadere nei trabocchetti dell’impazienza.
  • Cercare di avere sempre il controllo è utile quanto “masticare una gomma per risolvere un’equazione di matematica”. Il poker è un gioco dettato da combinazioni matematiche molto complesse. Potremmo cercare di orientarci all’interno di una partita utilizzando le statistiche ed il calcolo delle probabilità; la realtà è che a volte durante una partita, come nella vita, dovremmo rifuggire l’illusione del controllo e semplicemente agire.
  • Divertiti. Non puoi vincere sempre, ma puoi sempre scegliere di divertirti. Nella vita come nel poker, capitano “mani” sfortunate. A volte ci sentiamo perseguitati dalla sfortuna e siamo alla continua ricerca di eventi che confermino il nostro essere “sfigati patentati”. Il punto è che siamo noi a dare significato agli eventi: per loro natura gli eventi non sono né positivi né negativi, solo il modo in cui reagiamo a tali eventi può avere una valenza positiva o negativa e… scegliere come reagire sta a noi.

Foto di Tiago Daniel Vai all’articolo >>

Vuoi continuare a leggere?

  1. La legge di Curly e il segreto della vita
  2. Le 2 decisioni più importanti della tua vita
  3. Il barattolo di maionese: ovvero perché devi mettere le cose importanti della vita per prime

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: