L’oratoria ai tempi del web

L’oratoria ai tempi del web

Cicerone sarebbe saltato sulla sedia.
Se il più grande oratore di tutti i tempi avesse potuto assistere nell’epoca moderna al nuovo modo di comunicare, sarebbe stato sedotto dalla rapidità e dall’interattività delle nuove tecnologie. Lo scrittore e filosofo latino avrebbe forse apprezzato la velocità e l’ immediatezza della comunicazione a condizione che queste non avessero sacrificato lo stile e la forma del linguaggio. Oggi la politica ha davanti a sé strade e già battute e sentieri innovativi, che combinati fra loro costituiscono un percorso preferenziale verso il cittadino. Internet, web tv, cellulare ed e-mail si aggiungono ai mezzi classici (tv, stampa, radio e affissione), rendendo più completa la comunicazione. Ne parliamo con Paolo Forcellini, Amministratore Delegato di Lexicon Digital Media.

L’arte oratoria trova sua espressione anche su internet. Come conciliare vecchi e nuovi modi di comunicare?

Internet offre alla comunicazione un nuovo e importante strumento. Questa non è certo una novità, ma solamente negli ultimi anni le aziende, gli enti pubblici e persino gli uomini politici sembrano averne preso atto. Se Internet nei primi anni della sua diffusione rappresentava solo uno strumento diverso per esprimere gli stessi contenuti diffusi sulla carta stampata o in televisione, oggi non è più così. Nell’era del Web 2.0 e dei Social Network, Internet deve essere uno strumento di comunicazione diverso, con contenuti che si addicono al suo pubblico e alle modalità con cui lo strumento viene utilizzato. Arte oratoria, dunque, ma in chiave moderna: testi brevi, linguaggio concreto, comunicazione diretta e partecipazione. La comunicazione su Internet è si di massa, ma è capace di parlare a ogni singolo.
Ciò non significa che la comunicazione realizzata attraverso il web debba discostarsi da quella realizzata sugli altri media. Al contrario deve esserne un completamento o, come per molte realtà è, la parte trainante, più visibile e diretta che consente di creare un contatto immediato con il proprio pubblico.

La comunicazione politica e i nuovi media …

I nuovi media digitali possono e devono svolgere un ruolo determinante nella comunicazione politica, essendo per loro natura strumenti democratici che permettono di condividere idee e proposte, aumentando così “la qualità del consenso”.
Sono, di fatto, la versione virtuale dei gazebo, dei pullman, del contatto sul territorio con gli elettori. E lo sono molto di più della televisione. Non solo siti web, ma anche campagne di e-mail marketing rivolte a target specifici di elettori, invii di sms a database profilati per comunicare la presenza dei candidati a eventi particolari, o iniziative specifiche. E ancora i gruppi sui social network come Facebook o MySpace per mantenere un contatto costante con “la base”. Infine la Web Tv, un canale su Internet che permette di trasmettere video delle varie partecipazioni in pubblico del candidato, ma anche di ospitare User Generated Content, ovvero i contenuti generati dagli utenti magari in un comitato elettorale o in una sezione del partito.
I digital media costituiscono per il candidato politico e per lo schieramento di appartenenza un canale di promozione delle proprie attività e anche un indicatore immediato della percezione da parte dell’elettorato, consentendo una partecipazione diretta e interattiva alle attività della campagna elettorale. Infine, nota di non poca rilevanza, l’investimento su questi media è ancora abbastanza basso rispetto ai media tradizionali, offrendo, inoltre, una misurabilità immediata.

La campagna di comunicazione di Barack Obama si è giocata anche in rete. Quali sono stati gli indiscutibili elementi di successo?

La campagna del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama è un caso di successo in questa direzione. Lo strumento Internet è stato utilizzato per creare un dialogo diretto con i sostenitori, partendo da piccoli gruppi per arrivare poi a cascata a dialogare con il Paese e poi con il mondo intero. Il web è stato per Obama non solo il luogo attraverso il quale diffondere il suo pensiero politico, ma anche il principale canale di fund raising, raccogliendo fondi in modo capillare e permettendo anche al semplice cittadino di contribuire con donazioni minime; questo ha reso il sostegno al suo progetto politico più diffuso e quindi più democratico. Il grande valore di questa esperienza risiede nella capacità di avere utilizzato Internet non come semplice vetrina, ma come network di affiliazione attraverso il quale dare informazioni e riceverne in cambio.

Secondo lei la politica italiana è pronta ad attuare le nuove strategie di comunicazione?

Ci sentiamo di rispondere si a questa domanda. La tecnologia esiste ed è ottima, i player che possono aiutare i politici ci sono e gli uomini politici stanno iniziando a percepire che i risultati dal web arrivano. Ne sono un esempio le recenti elezioni che hanno visto diversi uomini politici utilizzare in maniera avanzata il web. Nella sola Provincia di Milano abbiamo visto i candidati utilizzare bene gli strumenti messi a disposizione. Sono stati costruiti dei siti Internet dinamici, con largo spazio all’informazione, dalla grafica pulita ed efficace. Il candidato del PDL, Guido Podestà, ha anche realizzato una Web TV che ha trasmesso in diretta i momenti salienti della sua campagna elettorale, oltre ad aver proposto diversi video on demand. E’ stato in questo modo creato un canale dedicato al candidato, le cui attività sono state inoltre promosse da una newsletter quotidiana. Si tratta, certamente, di primi esempi che dimostrano, però, come l’attenzione sia alta nei confronti dei digital media. Importante è che gli uomini politici capiscano che i concetti chiave per avere successo sul web sono, come per la politica, condivisione e partecipazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: